Skip to content

Quella voglia di sinistra che manca al Pd

gennaio 25, 2010

È vero, dopo la schiacciante vittoria nelle primarie, Nichi Vendola con molta probabilità finirà per perdere le “secondarie”, come sostenuto da D’Alema qualche tempo fa. Troppo forte la destra in questo momento per pensare di bissare il successo del 2005, giunto tra l’altro, ed è bene ricordarlo, davvero per una manciata di voti. Indipendentemente da come finirà il duello di marzo per la presidenza della Puglia tuttavia, il successo del governatore uscente contro Boccia è un segnale troppo significativo per essere liquidato dal vertice democratico con un semplice “ok, ha vinto Vendola, allora sosteniamo Vendola”. È venuto il momento di rispondere, una volta per tutte, a delle esigenze e a delle domande di un elettorato che, ora come non mai, sembra procedere esattamente all’opposto dei propri dirigenti. In linea teorica, il discorso presentato da Bersani e D’Alema a sostegno della candidatura di Boccia è anche giusto: la situazione in Puglia e più in generale in tutto il paese è radicalmente cambiata rispetto a cinque anni fa, per cui il partito deve cambiare di conseguenza e cercare alleanze molto più larghe di un tempo per battere la destra, coinvolgendo anche l’Udc. Politicamente parlando non fa una piega, anzi, il progetto sembra proprio disegnare la sola strada percorribile per giungere alla vittoria. Il problema è che il vertice del partito non ha tenuto conto di un sentimento riemerso prepotentemente in queste primarie pugliesi: la voglia di sinistra che c’è nell’elettorato di sinistra. È con questo sentimento che non si vuole fare i conti. Perché la si può pensare in tanti modi diversi, si può essere di questa o di quella corrente, ma dalla giornata di ieri giunge comunque un insegnamento troppo prezioso per non essere valorizzato: il popolo della sinistra sta cercando di affermare la sua identità, la sua anima e per farlo è anche disposto a vincere un’elezione primaria ben sapendo di perderne una secondaria.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. gennaio 25, 2010 16:14

    infatti: hanno ragione a dire che il paese non è più quello di cinque anni fa,
    ma è anche vero che il pd ha perso consenso perchè gli ideali di sinistra sono stati abbandonati per cercare inutilmente un consenso al centro, che non è venuto,
    timidi su tutto:
    laicità,
    lavoro,
    diritti,
    giustizia,
    evasione fiscale,
    esponendosi alle critiche da destra e da sinistra senza trovare il centro.

  2. sim0n3 permalink*
    gennaio 25, 2010 16:16

    Hai perfettamente ragione Rat. Senza una vera identità si perdono dimensione e consenso. E il brutto è che non si vede una via d’uscita…

  3. gennaio 25, 2010 20:14

    Non penso che Vendola parta sconfitto..anzi. Ovviamente è un discorso che vale a patto che tutte le componenti della coalizione remino nella stessa direzione. L’accordo con l’Udc è meglio evitarlo, piuttosto si deve puntare a riconquistare la fiducia della gente di sinistra che ha smesso di andare a votare!

  4. gennaio 25, 2010 22:06

    io son dell’idea che vendola è destinato a diventare il nuovo leader della sinistra. che spero si confronti con bersani o chi per esso alle primarie di coalizione alle politiche del 2013. perchè c’è voglia di sinistra e lui rappresenta in questo momento l’unica alternativa seria a berlusconi in grado di fare breccia nella gente.

    complimenti per il blog!
    cappellaio

  5. sim0n3 permalink*
    gennaio 26, 2010 19:29

    @pattume: spero sia come pensi tu. Un’altra vittoria di Vendola sarebbe straordinaria.

    @cappellaio: prima di tutto grazie tante per i complimenti! Secondo, non so se vendola può aspirare a diventare leader di tutto il centrosinistra. Non credo lo lasceranno arrivare a tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: