Skip to content

Back in action…

febbraio 21, 2010

Finalmente!!!

Dopo un periodo trascorso a cercare un lavoro, posso dire finalmente che l’ho trovato. E mi permette anche di scrivere qui!

Potevo chiedere di meglio? Mah, forse due o tre cosette ci sarebbero, ma accontentiamoci…

Dove eravamo rimasti? Non vorrei sbagliarmi, ma eravamo rimasti al calciomercato estivo. Ne è passato di tempo e credo sia il momento di riprendere in mano questa sezione del blog.

Disclaimer: Le seguenti opinioni sono frutto del pensiero di un tifoso laziale. Proverò in ogni modo a commentare in maniera imparziale il Campionato di calcio ma come si suol dire in questi casi, io non v’assicuro niente. Ad ogni modo,  c’è Simone che è della Roma ed è l’admin del blog (quindi per ogni protesta non c’è nessuno più indicato di lui). Per quelli delle altre squadre, scrivete al Sig. Lotito Claudio (e se lo fate, non firmate in nessun modo qualsiasi cosa vi proponga. Se vi dice male, è un contratto con la Lazio)

Sconforto. Attacco di risate convulse, quasi nervose. Improperi vari contro Gianluca Rocchi e famiglia, con particolare attenzione per la mamma.

Questa è stata la scena che si è verificata intorno alle ore 17:00 di domenica 22 febbraio, al fischio finale di Palermo-Lazio, nel salone di casa mia.

Non ho neanche voglia di spendere più di qualche riga per questa partita. Siamo sempre più vicini al baratro, il calendario non ci aiuta e i presunti aiuti politici in arrivo per noi si stanno rivelando un furto dopo l’altro. Dopo il fantomatico rigore fischiato ad Alessandro Del Piero contro la Juventus, oggi il tuffatore di turno è il sig. Fabrizio Miccoli (al quale vanno i miei complimenti per la sportività e per l’elasticità dimostrata nel tuffo. Voto: 9,5).  Voglio sperare in una ripresa già dalla partita con la Fiorentina, ma a questo punto le speranze cominciano a ridursi.

Notizia del giorno sono i punticini che Roma e Milan rosicchiano, accorciando le distanze con l’Inter che ultimamente sembra a corto di risultati. I nerazzurri non perdono ma neanche vincono. Ottima notizia per la Roma che si sta dimostrando la squadra più in forma del momento e per il Milan che arranca ma si tiene sempre sulla scia del secondo posto.

Si riprende anche la Juve che va a vincere sul campo del Bologna n una partita non facile. Sta funzionando la cura Zaccheroni? A mio avviso no, o almeno non del tutto. Sicuramente bisogna riconoscere che Zaccheroni ha capito come utilizzare un buon centrocampista come Felipe Melo e lo sta avviando al recupero completo, ma guardando meglio ci si accorge che la fase difensiva dei bianconeri è qualcosa di inguardabile.

Anche la Fiorentina, dopo lo scippo subìto in Champion’s League, torna a vincere. I viola vanno sotto in casa contro il Livorno ma poi con una reazione d’orgoglio nel secondo tempo raggiungono la vittoria. Sicuramente la classifica non rende giustizia agli uomini di Prandelli, ma credo che la rosa della Fiorentina non sia in grado di sostenere Campionato, Coppa Italia e Champion’s League insieme. Inevitabilmente c’è da pagare in una delle tre competizioni ed oramai si è capito che la designata è il Campionato. La cosa sicura è che i viola non giocheranno la Champion’s il prossimo anno, e questo a mio avviso è un grosso passo indietro per l’ambizioso progetto dei Della Valle.

Il Milan vince nel posticipo contro il Bari. Ottimo risultato per gli uomini di Leonardo che, oramai praticamente fuori dalla Champion’s League (improbabile secondo me una loro vittoria all’Old Trafford) possono concentrarsi nella rincorsa al secondo posto, approfittando magari del fatto che la Roma è attualmente impegnata nell’Europa League. Se non sbaglio i rossoneri hanno una partita in meno, e i punti di distanza dalla Roma sono 2. Ci sarà bisogno di una grande continuità nei risultati, il Campionato ora è la sola competizione da giocare per Ronaldinho & co. e bisogna centrare assolutamente la qualificazione in Champions, magari evitando i preliminari. Ma la Roma è un osso durissimo allo stato attuale delle cose.

Per quanto riguarda le altre di metà classifica, c’è da registrare una battuta d’arresto per il Napoli in casa del “quasi condannato” Siena e l’ottimo pareggio ottenuto dalla Sampdoria a San Siro contro l’Inter. Le due squadre vengono raggiunte a quota 40 dal Palermo, vittorioso in casa con la Lazio. Appena sotto troviamo il Genoa (vittoria di misura sull’Udinese) e il Cagliari (in scioltezza sul Parma), sicuramente due potenziali candidate ad un posto in Europa League.

La situazione in fondo rimane pressocchè invariata. Le squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere perdono tutte e il punticino portato a casa dal Siena può spaventare al massimo l’Atalanta.

Per quanto riguarda la prossima giornata, che vedrà comunque match interessanti come Napoli-Roma, Juventus-Palermo e Lazio-Fiorentina,  gli occhi saranno puntati sullo stadio Friuli dove l’Inter, che affronta l’Udinese, cercherà di scrollarsi di dosso le sue inseguitrici, impegnate tutte in match non facili.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: