Skip to content

La cricca va in Chiesa

maggio 19, 2010

Ogni scandalo italiano che si rispetti deve avere di mezzo lo Ior. Per forza. Sennò a livello di scandalo non lo alzano nemmeno, lo fanno restare vespaio, o tutt’al più polverone giornalistico. La tangentopoli secondo atto che stiamo vivendo in queste settimane, ovviamente, non fa eccezione. Angelo Balducci, il leader della cricca dei Grandi Eventi col conto alla Banca Vaticana, ha donato a fondo perduto, come da lui stesso dichiarato, 208 mila euro a monsignor Franco Camaldo, per gli amici “don bancomat”. Perché? Beh, spiegarlo non è semplice. Ci hanno provato i protagonisti della vicenda, buttando un po’ tutto in caciara e tirando in ballo truffe immobiliari e sedi per nuove logge massoniche, ma senza esserne troppo convinti neppure loro. Quelle brutte toghe rosse dei magistrati perugini titolari dell’inchiesta, a questo punto, non soddisfatti della spiegazione, hanno inviato un paio di rogatorie alla Città del Vaticano per capirne di più su questo fondo perduto di Balducci. Purtroppo, come già accaduto altre centinaia di volte, il Bertone di turno fra qualche tempo ci spiegherà che per motivi strettamente religiosi, a quelle domande il Vaticano non potrà dare risposta. Peccato, perché qui si aprono scenari nuovi. Non stiamo parlando più di interferenze (pur sempre gravissime) in campagna elettorale, o su speciali provvedimenti del Parlamento, ma di complicità nel malaffare. Non che gli intrallazzi del Vaticano con la sua banca siano un’assoluta novità mai andata in onda su questi schermi, ma vedere provata nero su bianco la complicità delle gerarchie in tutto questo bailamme, in un periodo tra l’altro in cui di fango oltre Tevere ne sta piovendo parecchio, fa un certo effetto. Sta alla Chiesa, intesa come istituzione, cercare di spiegarlo a tutti quei cattolici che ancora qualche domanda se la pongono. Ci riuscirà?

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Bob permalink
    maggio 19, 2010 19:03

    Non so se hai avuto modo di ascoltare il Papa nella visita a Fatima. Ha detto che il divorzio, l’aborto e i gay minano la società. Gli affaracci che hanno con lo Ior (da Calvi e Sindona in poi) invece li ha voluti il signore no?

  2. sim0n3 permalink*
    maggio 19, 2010 22:50

    No Bob, non lo avevo sentito. Credo che l’uscita si commenti da sè. Per quanto riguarda il resto, non so se gli intrallazzi dello Ior li ha voluti il signore, so che Marcinkus diceva che la Chiesa non si regge su un Ave Maria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: