Skip to content

Se è vero, siamo all’indecenza

giugno 1, 2010

Questa, secondo nonleggerlo di cui mi fido, è la prima pagina con cui il Giornale sarà in edicola domattina. Purtroppo non ho trovato riscontri ufficiali e quindi non so se sarà soggetta a modifiche, o se, accorgendosi della cazzata messa nero su bianco a nove colonne qualcuno in redazione con un minimo di sale in zucca imporrà una revisione totale. Nel caso in cui, tuttavia, questo titolo corrispondesse al vero (e come già detto nonleggerlo di panzane di norma non ne scrive) stavolta Feltri raggiungerebbe un livello di indecenza mai toccato prima. E ho detto tutto.

Aggiornamento: la prima pagina, purtroppo, è vera. Lì per lì, e non è per sminuire il grande lavoro di nonleggerlo, non volevo crederci. Ma tant’è. Complimenti a nonleggerlo che si conferma, almeno per me, il miglior blog attualmente sulla piazza (altro che Beppe Grillo).

Annunci
46 commenti leave one →
  1. Lucio permalink
    giugno 1, 2010 06:01

    Perché pensare sempre male!
    gli è semplicemente sfuggito il punto interrogativo,
    al termine della intestazione.

    • suitac17 permalink
      giugno 1, 2010 09:30

      Vorrei sapere da tutti sti benpensanti cosa direbbero se qualche loro parente o amico saltasse per aria a causa di qualche pirla indottrinato che ha deciso di raggiungere il Paradiso? E i razzi lanciati dalla striscia di Gaza sulla testa dei civili Israeliani? Bah!

      • giugno 1, 2010 09:33

        allora si fa la pace, si concede anche ai palestinesi un loro stato sovrano (ne hanno diritto quanto gli israeliani) e vedrai che dopo gli attentati diminuiscono, o cmq non ci sono più scuse per farlo

      • giugno 1, 2010 10:38

        Tu non sai quello che dici.
        Contro i razzi gli israeliani rispondono con BOMBARDAMENTI a tappeto, facendo stragi di civili, ed in generale hanno sempre reagito in maniera VIOLENTISSIMA contro Gaza e qualsiasi individuo si schierasse a loro favore. Fai mente locale e ricorda cosa successe un annetto fa.
        Non hanno ancora capito che non riusciranno mai ad egemonizzare quella fetta di territorio? Hanno già dimenticato cosa hanno passato per duemila anni, ed in particolare 60 anni fa? Smemorati, questi ebrei, diventati così prepotenti.
        Gli USA hanno condannato questa carneficina, Berlusconi, invece, per bocca de IL GIORNALE, no.
        Sta bene…

  2. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 06:32

    😀 Grande Lucio! Effettivamente al punto interrogativo non ci avevo proprio pensato. Allora è un semplicissimo refuso…

  3. Anonimo permalink
    giugno 1, 2010 06:32

    Cosa ci si puo’ aspettare da uno come Feltri?

  4. Seguacedisilvio permalink
    giugno 1, 2010 07:07

    Forse l’articolista ignora che in Italia vige la librtà di stampe e di opinione. Come non sarebbe, se a governarci ci fosse la Sinistra! Anch’io, pur senza aver letto il Giornale, la penso esattamente come Feltri (che tanto stupido non è. E, comunque, in quanto a cazzate, ne spara certamente meno di Scalfari. Perciò, l’articolista – che nessuno obbliga a leggere “Il Giornale”, si limiti a leggere la Repubblichetta – Forse, l’articolista non sa o finge di non sapere che gli ebrei sono perseguitati da ben oltre due millenni. E, solo nel secolo scorso, un fanatico come Hitler ne ha sterminati la “sciocchezzuola” di 6 milioni. Un ultima cosa, l’articolista ignora (o finge di ignorare) che Israele dispone dei Servizi più potenti del mondo. E, forse, non è un caso che in seguito agli attacchi Nethaniau abbia disdetto la sua visita a Washingtown. Continui pure l’articolista a leggere La Repubblichetta e gli altri guiornali sovvenzionati dallo Stato per infiggere una pessima immagine dello Stato. Io però mi sono rotto i coglioni di pagare anche per questa Stampa becera e diffamatoria.

  5. giovanni permalink
    giugno 1, 2010 07:13

    cosa volevate aspettarvi da un nazista come Feltri?a quando le camere a gas per quelli che non la pensano come lui e chi lo paga?

  6. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 07:21

    @anonimo e giovanni: effettivamente Feltri ci ha abituato a questo e ormai non ci si può aspettare più di tanto. Stavolta però credo abbia passato il segno.

    @seguacedisilvio: l’articolista (che poi sarei io, ma questa risposta voglio farla in terza persona) non ha scritto che Feltri non deve pensarla in quel modo, o non deve più poter gestire un giornale. Ha scritto semplicemente che per lui quella lì è un’indecenza. Punto e basta. Il discorso degli ebrei è molto lungo e l’articolista per vari motivi personali lo conosce fin troppo bene. Ciò che non può passare tuttavia è il messaggio “siamo stati perseguitati allora adesso spariamo a casaccio un po’ qua e un po’ là, così per vendetta”. Da ultimo, l’articolista non legge assolutamente Repubblica perché lo ritiene uno dei peggiori giornali italiani. Insomma caro amico mio, riprova. Magari dicendomi di andare in Cina o a Cuba come fanno spesso i tuoi amici.

  7. nobilestrano permalink
    giugno 1, 2010 07:40

    Purtroppo è l’opinione di Feltri e di molti altri vagando x i blog l’idea di molti e che le ong se la sono cercata. In questo nostro civlissimo sistema vige l’idea che uno Stato ( da non confondersi con la popolazione) abbia il diritto alla rappresaglia ( molti in Italia non lo dicono) ma se torniamo indietro nella ns. storia quello che successe in diverse zone ( marzabotto, fosse ardeatine, etcc…) i nazisti in fondo, si sono difesi e ben gli stà a chi non si è piegato alla legge del più forte, e di conseguenza la libertà, la democrazia, in fondo solo solo “optional” che servono x dare a “questi” la patente di libertari ma gli “altri ” devono stare buoni e lasciare lavorare e cacciare e ammazzare e… chi non si piega, chi non si arrende è out e comunista, e axtracomunitario, è gay, è parassita.Il pensiero unico è in vigore.

  8. giugno 1, 2010 07:43

    Purtroppo la prima pagina è vera, ne scrivo anche io qui, con una scansione del titolo.
    http://www.blogzero.it/2010/06/01/il-giornale-vuole-il-sangue/

    Penso che non ci siano parole per descrivere il disgusto verso quest’uomo.

  9. giorgio permalink
    giugno 1, 2010 08:00

    x seguacedisilvio……………….sopprimiti con il tuo capo demente invertebrato

  10. Fabio Bosio permalink
    giugno 1, 2010 08:06

    Buon giorno,grazie per l’ospitalità data al mio punto di vista;la perdita di vite umane è sempre,sempre una tragedia,in quanto a Feltri,conosce il suo lavoro come pochi……purtroppo tale professionalità è spesso “spesa” male,al servizio di un giornalismo violento(verbalmente) e faziosissimo.Detto ciò,sarebbe opportuno conoscere nei dettagli la vicenda,per poter valutare correttamente l’operato del governo Israeliano.A mio parere,il governo attualmente in carica,difficilmente sarà forviero di un cammino positivo verso la pacificazione con i palestinesi.Purtroppo.

  11. DORREN permalink
    giugno 1, 2010 08:13

    @seguacedisilvio, vorrei dire che mi pare che il bavaglio alla stampa e a internet lo stia mettendo il tuo amato silvio non la sinistra e fatela finita di parlare della sinistra italiana come se fosse quella sovietica , solo voi poveri allocchi ci volete credere.
    comunque sono sicuro che sei stipendiato per scrivere sui blog.

  12. seguacedisilvio2 permalink
    giugno 1, 2010 08:19

    vorrei vedere chiunque che si trovi 6 dico 6 navi che tentano di forzare un blocco che non reagisca.
    pensate ad un posto di blocco stradale: se si tenta di forzarlo come minimo le forze dell’ordine reagiscono ed hanno ragionissimmo.
    é chiaro che la notizia faccia scalpore sono morte delel persone, ma forse se mi fossi trovata nelle loro condizioni non avrei forzato un posto di blocco e se fossi stata dall’altra parte avrei siuramente reagito per difendermi.
    sono parente dell’armatore della nave che nell’aprile 2009 è stata rapita e sequetrata per 4 mesi dai pirati somali e dico che è il caso di smettere di dare sempre ragione agli altri

  13. Settantaduesima permalink
    giugno 1, 2010 08:21

    Certo che hanno fatto bene: ci si difende da chi ci attacca.

  14. Fausto Ferioli permalink
    giugno 1, 2010 08:24

    Ma perchè voler portare, a tutti i costi, aiuti umanitari forzando un blocco navale?(Potevano portarli tranquillamente via terra!)Perchè altri Paesi hanno impedito la partenza di convogli navali simili nelle stesse ore?Mi “puzza” tanto di provocazione…E poi,perchè tante “anime belle” sulle navi (circa 100 persone) per portare 10 ton.di aiuti? E poi, come mai hanno reagito con coltelli, asce e pistole? Ma non sono pacifisti? Non dovrebbero bandire la violenza? E poi, questi difensori delle “anime belle” sono sicuri che a bordo non ci fossero terroristi di Hamas e che il carico fosse unicamente composto da derrate alimentari? Io non lo sò, ma neanche loro possono saperlo;e,allora,perchè dare giudizi così drastici senza essere veramente a conoscenza della realtà? E poi, tutte queste “anime belle” di cosa vivono? Sono pensionati? Sono lavoratori in ferie? Sono disoccupati? O sono finanziati da “qualcuno”? E con che soldi? Bianchi o neri? E di chi?? Non saranno soldi frutto di attività illegali o di evasione fiscale?. Avrei piacere che la GGFF andasse ad idagare sulle dichiarazioni dei redditi di quegli italiani coinvolti; sarei molto curioso di saperne di più….

  15. Fabio permalink
    giugno 1, 2010 08:42

    Feltri fa questi titoli esattamente per irritare coloro che se lo meritano. Gente che tifa per il terrorismo di Hamas, che chiude gli occhi su qualsiasi crimine perpetrato nel mondo se non sono coinvolti americani o israeliani, che nega il diritto a Israele di esistere, questa gente non ci venga a far credere che è addolorata per quel che è successo ieri. è solo un doloroso fatto di sangue che vogliono USARE nella loro eterna avversione a Israele.

    c’era un blocco navale. i blocchi protetti dall’esercito sono pericolosi, è intuile anche dirlo. i cosiddetti “pacifisti” hanno reagito in modo violento. come mostrano le foto, hanno anche gettato un soldato in mare. sapevano a cosa andavano incontro.

    Fabio

  16. giugno 1, 2010 09:02

    Qui, penso non si tratti né di libertà di stampa (Feltri è liberissimo di dire ciò che ha detto e, almeno personalmente, non avrei mai pensato di impedirglielo né voluto che gli venisse impedito). E penso non si tratti nemmeno di voler “tifare per il terrorismo di Hamas”. Non mi capacito di come si possa pensare che, codannando Israele, per proprietà commutativa si debba essere favorevoli agli intenti di Hamas. Se riuscissi a trovare qualcuno che disprezzi l’organizzazione Hamas più di me mi stupirei. Nel conflitto Israelo-palestinese non sono mai stato schierato, perchè ritengo (ed è la storia a confermarlo) che entrambe le classi dirigenti dei due popoli abbiano enormi responsabilità. Fatta questa premessa, giungo al punto, che non è più un discorso di logica ma di umanità.

    Chissenefrega se c’era un blocco navale? Se tu, Stato di Israele, sei consapevole che delle navi cariche di pacifisti stanno per forzare il tuo assurdo blocco per portare generi di prima necessità ad una popolazione che è vergognosamente tenuta sotto assedio, al massimo fai in modo di bloccarli e già così dimostri quanto bassa sia la tua moralità. Abbordare, e uccidere svariati civili, è un atto intollerabile. Cosa dovevano fare poi quelli a bordo, stare là ed inchinarsi? Sorvoliamo poi sul fatto di come sia fuori luogo affermare che le persone a bordo di quella nave fossero delle specie di terroristi. C’erano religiosi, due parlamentari tedeschi, gente della associazioni. Israele, amici blogger, non è il Burkina Faso. E’ uno stato occidentale, benestante con un ottimo livello interno di diritti umani e libertà. Sono d’accordissimo nel ritenere che essa debba difendersi dagli attacchi di chi la vorrebbe veder sparire dalla faccia della Terra…ma qui non si è trattato di difendersi. Qui, uno stato occidentale e sviluppato, ha compiuto un atto di terrorismo nei confronti di altre nazioni (perchè non solo la Turchia è convolta) e di odio nei confronti di un popolo. Quando in gioco c’è così tanto, non c’è olocausto o missile sparato da Hamas che giustifichi la legge del taglione. Israele deve solo difendersi. Quando va oltre, per me quell’atto diventa grave quanto quello commesso da Hamas stesso.

  17. giugno 1, 2010 09:03

    Parlare con certa gente non ha senso, hanno il cervello completamente annebbiato.

    Perchè difendere Israele a tutti i costi, quando è chiaro che abbiano sbagliato clamorosamente sotto TUTTI i punti di vista?
    Provocazione o non provocazione se si usasse il metodo-Feltri di attaccare preventivamente tutti quelli che fanno disobbedienza civile ad un inutile e illegale embargo gli inglesi avrebbero subito ucciso Gandhi e non ci sarebbe stata la lotta contro l’apartheid in Sudafrica.

    SVEGLIA! Accendiamo il cervello prima di sparare sentenze, l’uscita di Feltri è vergognosa per chiunque essere dotato di cervello e di cuore!

  18. piero permalink
    giugno 1, 2010 10:05

    non ho parole…..non me ne vengono……
    la 3 guerra mondiale sarà colpa loro!!
    ricordatevi queste parole!!!!!!

  19. FRANCESCO permalink
    giugno 1, 2010 10:14

    Feltri e’ un imbecille come chi lo legge. Comunque io il Giornale non lo acquisto, in quanto a casa mio uso la carta igienica

  20. The Croppy Boy permalink
    giugno 1, 2010 10:42

    Feltri è un maiale, e su questo non ci piove.
    Tuttavia mi rimane il dubbio che Israele
    non cercasse assolutamente un scontro di questo tipo, in quanto – come vediamo adesso- il ritorno negativo di immagine è enorme. Si può effettivamente parlare di una
    “trappola”, ma che si è predisposto direttamente il governo israeliano, che non credo sia alla ricerca di ulteriori tensioni internazionali (es. Turchia) o al peggioramento dei rapporti
    con le Grandi Potenze (es. USA, Cina).

    Dire che ha fatto bene a sparare è l’ennesima porcata di un
    giornale di bassissimo livello, fosse solo (e no lo è) per la forma.

  21. vito permalink
    giugno 1, 2010 10:44

    E’ assurdo discolpare Israele. Con quale diritto uno stato cinge un muro un area come quella di Gaza e mette un blocco navale! Israele è uno stato che ha perso da diverso tempo la mia simpatia perchè affama un popopolo che da sempre è stato in Palestina ma loro rendono schiavi per l’ingordigia innatata. Dove sono gli USA…? Se le navi della pace fossero state scortate da quelle USA Israele le avrebbe attaccate? Su Feltri è un fascista prezzolato che ha cinismo da vendere e prende delle posizioni estreme.

  22. PAOLO permalink
    giugno 1, 2010 11:16

    ERANO IN ACQUE INTERNAZIONALI. NESSUNO PUO’ FERMARE NESSUNO. A QUANDO LA BEATIFICAZIONE DI HITLER? VERGOGNATEVI FILOBERLUSCONIANI EVASORI DI TASSE

  23. teo permalink
    giugno 1, 2010 11:30

    solamente a sentire i commenti dei seguaci di silvio e bossi mi viene il voltastomaco!
    Non dimenticate che noi ,assieme agli statunitensi inglesi etc. abbiamo assasinato un milione di civili in Irak

  24. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 11:38

    @suitac17: ti hanno risposto per me pino e flavio alla perfezione. Aggiungere altro è superfluo.

    @nobilestrano: d’accordo cn te sul pensiero unico e sulla subalternità della democrazia. So’ tempi duri…

    @fabio1: i commenti sono il sale del blog, per cui grazie a te. Sono d’accordo, il governo israeliano è spesso inopportuno e difficilmente favorirà un clima pacifico proseguendo così.

    @dorren: inizio a crederlo anch’io che seguacedisilvio percepisca uno stipendio :-).

    @seguace2: scusami, ma forzare un blocco (ammesso e non concesso che le navi lo abbiano fatto dato che erano in acque internazionali) non credo sia un buon motivo per morire sparati. La reazione è stata esagerata e criminale e dovete prenderne atto. Lo so che è dura, ma sforzatevi. Per quanto riguarda la tua vicenda personale, spero sia finito tutto per il meglio.

    @settantaduesima: sei parente di Feltri?

    @fausto: scusami, ma cosa c’entrano le dichiarazioni dei redditi degli italiani imbarcati!!! Secondo te portare aiuti umanitari è provocare? Ti rammento, così tanto per dire, che le navi erano in acque internazionali, non sotto la giurisdizione israeliana. E cmq portare aiuti è una buona ragione per essere assaltati? Dimmelo perché se pensi di sì, allora c’è un abbonamento a il Giornale che ti aspetta…

    @fabio2: io non difendo nessuno, né tantomeno i terroristi. La risposta te la da Purniociurlisko “condannare Israele non significa giustificare il terrorismo”. Ciò soprattutto non c’entra nulla con il titolo di Feltri che ritengo indecente.

    @vito, purniociurlisko, samuele: sottoscrivo.

    @piero: speriamo di no, ma il rischio c’è.

    @francesco: 😀

    @croppy boy: ciò che dici è molto sensato. Nel senso che una reazione del genere è difficilmente spiegabile se si pensa ai risvolti negativi che può portare con sè. Ergo, al governo israeliano sono saltate completamente le valvole.

  25. PARADISICOMUNISTI permalink
    giugno 1, 2010 11:40

    nei civilissimi paesi comunisti come corea del nord cuba cina ecc. ecc, il semplice dissenso è punito con la pena capitale chiunque esprima un’opinione contro il regime rischia la forca e ogni anno sono migliaia le vittime di questo pugno di ferro dove sono i nostri pacifisti? quali proteste quali cortei hanno organizzato in loro aiuto? poveri miserabili invasati rossi hanno il terrorre nel loro dna e si permettono di giudicare isdraele unico stato democratico e civile in tutto il medio oriente circondato da regimi islamici dove le donne hanno meno diritti dei nostri animali domestici eppure i nostri compagnucci li difendono come vittime del sionismo. poverini nel nostro paese soffrono la mancanza di libertà e democrazia sarebbe meglio per loro raggiungere que paradisi comunisti e islamici prima che scompaiano solo li troveranno libertà e democrazia.

  26. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 11:43

    @paolo: prova a spiegarglielo tu delle acque internazionali perché a me non danno ascolto.

    @teo: il voltastomaco è normale, dopo un po’ ti ci abitui.

    @paradisicomunisti: ECCOLO!!! GRANDISSIMO!!! Ti aspettavo a braccia aperte, dato che ancora nessuno se n’era uscito con Cina e Cuba. Se metto insieme tutti i commenti dei berluscones che buttano tutto in caciara con i paesi comunisti devo aprire un blog a parte…

    • paradisicomunisti permalink
      giugno 1, 2010 12:33

      @simOn3 siete voi invasati rossi che buttate tutto in caciara non potendo rispondere nel merito un paio di esermpi: se Fini esprimesse giudizi politici a favore di silvio voi unici paladini di libertà e democrazia gridereste allo scandalo poichè la 3° carica dello stato deve garantire imparzialità ma siccome attacca silvio e tutto ok; secondo esempio se il giornale pubblica intercettazioni l’editore berlusconi viene indagato per ricettazione se lo fa repubblica allora è libertà di stampa e diritto di cronaca e si fanno le manifestazioni. voi col vostro bel collare rosso al collo vendereste pure la madre pur di dare addosso a silvio pieni di odio e rancore come siete mentre silvio riempie le urne di consensi.

  27. angidik permalink
    giugno 1, 2010 12:29

    ammiro Feltri solo qdo parla extraa Berlusconi xkè è molto conciso molto diverso dei suoi colleghi è molto direto alla verità, tutto l’opposto qdo si tratta di esprimersi su 1 buffone

  28. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 12:42

    Paradisicomunisti mio, sei caduto nel tranellone dell’odio e del rancore che il tuo capo ti ha tirato. Vabbé, mi spiace per te. Comunque:
    1) Quello che fa Fini a me non interessa assolutamente. Anzi, lo ritengo un fascista appena appena ripulito, che ora fa finta di cadere dalle nuvole dopo che i voti di Berlusconi lo hanno aiutato ad essere dov’è. L’ho scritto qui – https://altresciocchezze.wordpress.com/2010/04/17/chi-e-causa-del-suo-mal/ – diverso tempo fa. Se vuoi puoi leggerlo.
    2) Credo, personalmente, che un giornale debba sempre pubblicare tutto. Anche se di mezzo ci va Fassino. Anzi, me la sono presa più volte con il mio partito perché nei confronti del ddl sulle intercettazioni è molto, ma molto ambiguo.
    3) Io non odio nessuno, né tantomeno ho rancore. Voglio vedere Berlusconi sconfitto alle elezioni. Punto. Potrò volerlo, oppure devo emigrare in Cina per forza?

  29. PAOLO permalink
    giugno 1, 2010 12:46

    IL COMUNISMO NON E’ UNA DITTATURA. RICORDATEVI CHE NON E’ MAI STATO APPLICATO NEL MONDO. QUINDI DI CHE COMUNISMO PARLIAMO? SIMONE NON SPRECARE PIU’ IL FIATO NON NE VALE LA PENA CIAO

  30. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 12:50

    Il problema, caro Paolo, è che tutti questi berluscones che commentano vogliono farci aprire un dibattito sul comunismo, su Stalin, sull’URSS, sulla Cina, su Castro etc, che non c’entra assolutamente nulla con quello che gli contestiamo. E’ puro fumo negli occhi. Ma tant’è, ormai siamo abituati a vederli seguire ciecamente le indicazioni del loro capo. Ciao e grazie del commento.

  31. PAOLO permalink
    giugno 1, 2010 13:04

    AMEN E UN PENSIERO PER TUTTI I DEFUNTI DEL MONDO BARBARAMENTE ANIENTATI

  32. Fausto Ferioli permalink
    giugno 1, 2010 13:11

    @simOn3:è vero,la dichiarazione dei redditi degli italiani che erano a bordo a mè non serve:non sono della GGFF. Era solamente per evidenziare il fatto che una spedizione così imponenete sarà costata una “tombola” e che,forse,qualcuno dei 480 pacifisti potrebbe essere pacifista a tempo pieno (cioè finanziato da una qualche organizzazione che vorrei conoscere prima di dare un giudizio).Perchè,vedi simOn3,se fosse la Croce Rossa Internazionale sarei portato a credere,onestamente,che il carico fosse proprio di aiuti umanitari;ma, se venissi a sapere che i soldi hanno provenienze “strane”,sarei portato a sospettare un’operazione politica contro uno Stato Sovrano (Israele è l’unico Stato democratico della Regione,non dimenticarlo mai).E,tornando alla dichiarazione dei redditi degli italiani coinvolti,se scoprissi che qualcuno di loro non denuncia reddito e partecipa attivamente ad operazioni simili,sarei portato a credere che non è, INTELLETTUALMENTE, un uomo libero e le sue argomentazioni e testimonianze le prenderei con prudenza.E,ti prego,non offendermi minacciandomi di regalarmi l’abbonamento al Giornale.Io leggo quasi tutte le testate da sempre;ho le mie idee politiche ma rispetto assolutamente tutte le idee degli altri,purchè non siano di incitazione alla violenza.Grazie se mi leggerai.

  33. marco permalink
    giugno 1, 2010 13:12

    per FRANCESCO dare dell’imbecilli a chi legge il giornale e far sapere che tu non lo leggi e usi la carta igienica a casa tua e come ammettere che hai la faccia come il culo ,somaro

  34. lasperanzaèl'ultimaamorire permalink
    giugno 1, 2010 13:18

    PARADISICOMUNISTI MENTRE SILVIO RIEMPIE LE URNE DI CONSENSI, IL CETRIOLO TE LO METTE PIANO PIANO POCO POCO…(LO SAI DOVE VERO?) MI SCOMPISCERO’ DALLE RISATE QUANDO COMINCERETE A BUTTARGLI I CETRIOLI ADDOSSO (PERCHE’ LE MONETINE QUANDO APRIRETE GLI OCCHI NON CE NE SARANNO PIU’)

  35. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 13:21

    @fausto: certo che ti leggo. I commenti sono aperti per essere letti. E non devi ringraziarmi di nulla. Allora, sul fatto in sè, possiamo essere prudenti quanto ci pare, ma l’assalto con dieci morti resta. E questo titolo de Il Giornale è indecente, perché non tiene conto di quelle vite spezzate. Questo è il concetto da cui parto. Poi, il governo israeliano ci spiegherà perché lo ha fatto e prenderemo in considerazione ogni ipotesi, ma il gesto criminale resta. Per quanto riguarda l’abbonamento a il Giornale, era una semplice battuta. Non volevo offenderti. Se l’ho fatto, ti chiedo scusa.

    @marco: ma ce la facciamo a commentare qualcosa senza dire “vaffanculo”, “faccia da culo”, “stronzo” etc, come all’asilo nido? Grazie.

    @lasperanza: ma a loro non interessa. C’è Silvio che li ama. E se gli svuota le tasche, lo fa per il loro bene…

  36. seguacedisilvio666 permalink
    giugno 1, 2010 14:56

    -siete i soliti comunisti mangiatori di bambini
    -meno male che c’è silvio che ci libererà da voi
    -io leggo il giornale e ne vado fiero
    -israele ha fatto bene perché questi terroristi
    -dobbiamo appoggiare la lotta al terrore
    -dobbiamo appoggiare il governo e il pres. del consiglio che lavora per noi
    -meno male che c’è silvio che ci libererà dal cancro
    -se ha fatto così tanto per sé chissà quanto bene farà a noi
    -ma basta con questi giornaletti di sinistra
    -basta con questa mentalità segretariale!
    -quando ti attaccano è giusto rispondere e israele è stato attaccato
    -piuttosto pensate alla cina a cuba alla ddr
    -andatevene dai vostri amici rossi qui non c’è spazio per voi
    -qui c’è spazio solo per l’amore
    -l’amore di silvio e di israele

    che dici…vado bene?

  37. olindo permalink
    giugno 1, 2010 15:15

    Uff…ma basta con questi finti aiuti umanitari che poi nascondono indegne provocazioni!

    Ma perché portare per forza aiuti umanitari? Ma statevene a casa vostra, no?!

    E poi, tutte queste finte “anime belle” sulle navi…mah.
    E se fossero stati terroristi? E poi, perché avevano a bordo armi, coltelli, pensate che mia nonna ha saputo da un’amica che pare che si dica che avessero anche armi nucleari!!!

    E se avessero avuto scorie radioattive?

    NESSUNO PUO’ SAPERLO!

    A proposito, stamattina ho spaccato la faccia al mio vicino di casa: dice sempre che è un pacifista ma, secondo me, con quella kefiah al collo è solo un provocatore, un amico degli extracomunitari.
    E poi, di cosa vive quello lì?
    Sarà stato finanziato da qualcuno?
    E come mai ha reagito?
    Mmmmm…mi “puzza” tanto di provocazione…stasera torno, vado su e lo riempio di botte.
    E poi chiamo la GGFF, che andasse a indagare sulla dichiarazione dei redditi di certa gente…

    W Silvio!

  38. mauro permalink
    giugno 1, 2010 15:30

    NON RIESCO A CAPITE COSA VOGLIAMO, COSA SUCCEDE SE UN NOSTRO RAGAZZO FUGGE AD UN POSTO DI BLOCCO IN ITALIA? SI SI SAPEVA COSA POTEVA SUCCEDERE , PACIFISTI QUELLI? CHE CON SPRANGHE ASPETTANO I SOLDATI? GIA CHE CI SONO E’ PIU EROE UN TUTORE DELL’ORDINE CHE VIENE AMMAZZATO IN ITALIA PER PROTEGGERCI E VIENE PAGATO 1200 EURO MENSILI O UNO CHE VA ALL’ESTERO A GIOCARE ALLA GUERRA PER MOLTO DI PIU ? MEDITATE GENTE MEDITATE

  39. furino permalink
    giugno 1, 2010 15:43

    QUELLO CHE DICO PURE IO MA STATE ATTENTI A FARE LE MANIFESTAZIONI A PROTESTARE CHE POI SE VI DANNO LE BOTTE E FINISCE MALE SI SA CHE FINISCE MALE NO? MA CHE PACIFISTI SONO QUELLI CHE PROTESTANO CONTRO LA DISCRIMINAZIONE ED IL MASSACRO DI UN POPOLO? ALLORA ADESSO MI VOLETE DIRE CHE PURE GANDHI ERA UN PACIFISTA? MEGLIO, MOLTO MEGLIO I MILITARI CHE STANNO A GIOCARE A CARTE ALLA FERMATA DELLA METRO PER PROTEGGERCI CHE STA GENTE CHE SE NE VA IN GIRO A CREARE PROBLEMI

  40. sim0n3 permalink*
    giugno 1, 2010 15:54

    @seguace666: vai alla grande! 😀

    @olindo: una mazzata in testa dagliela anche da parte mia. 🙂

    @mauro e furino: without words…

Trackbacks

  1. "Il Giornale" insieme ai crimini di Israele: la scusa del pacifismo e il primato dello Stato ebraico | Video Folli
  2. Israele, mattanza contro le navi verso Gaza: lo sponsor de Il Giornale per lo Stato ebraico | Video Folli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: