Skip to content

Scusi Santità, ma poi che se magnamo?

settembre 3, 2010

Secondo Ratzi, noi ggiovani non dobbiamo puntare al posto fisso e alla sicurezza economica, bensì a cercare i veri valori che, ovviamente, risiedono nel Vangelo. Tutto molto bello. Se poi il Santo Padre ci indica anche un buon modo per mangiare senza posto fisso e senza una sicura situazione economica, che non sia ingoiare le pagine del Vangelo, noi ggiovani gliene saremo grati.

Annunci
8 commenti leave one →
  1. Armando permalink
    settembre 3, 2010 19:51

    Naaa non sono d’accordo.
    Ma ddàiiii devi per forza criticare!
    Lasciamo perdere le considerazioni sui giovani che inseguono il posto fisso(speculari a quelli che inseguono solo il divertimento), ma ben prima di Ratzinger ne ha parlato qualcun altro:
    “guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre.Non valete forse più di loro?
    Osservate come crescono i gigli del campo:non faticano e non filano.Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro.Ore se Dio veste così l’erba del campo…non farà molto di più per voi, gente di poca fede?
    ” non preoccupatevi dunque dicendo: che cosa mangeremo? che cosa berremo? che cosa indosseremo?
    Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno.Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.”

    : ) scusa la lungaggine della citazione

  2. sim0n3 permalink*
    settembre 3, 2010 20:26

    Scusami Armando, ma io da buon miscredente sono molto più “terreno”.

  3. Torquemada permalink
    settembre 4, 2010 11:58

    Ma dai, si sa che la religione organizzata è la più grossa stronzata che sia mai stata inventata per fottere soldi agli uomini (vediti qualcosina di George Carlin, magari…)

    A Armà…ma famme il piacere!

  4. sanbitter permalink
    settembre 4, 2010 17:25

    Da che pulpito viene la predica. Armando van bene gli uccelli ed i gigli. Ma prova a togliergli un tollino a quelli li, vedrai che saracchi tirano giù.

  5. giovanni7 permalink
    settembre 5, 2010 03:47

    Ho provato anche io a mangiare il Vangelo, ma ho dovuto smettere perchè lo stomaco non digerisce la carta.

  6. Armando permalink
    settembre 5, 2010 16:58

    Io sono agnostico, ma non c’è bisogno di essere credenti per capire che non di solo pane vive l’uomo.
    E il Papa ha pienamente titolo a ricordarcelo.

    Poi è perfettamente legittimo ironizzarci sopra.
    E perfettamente legittimo cercare il posto fisso.

    Mio padre in fondo aveva anche ragione
    a dire che la pensione è davvero importante.
    E mia madre non aveva poi sbagliato
    a dire che un laureato conta più di un cantante.

  7. sanbitter permalink
    settembre 6, 2010 17:31

    No, Armando. Cita pure il Vangelo, ma Guccini non lascialo stare. Non mischiare sacro e profano.

  8. sim0n3 permalink*
    settembre 6, 2010 20:16

    Bravo Sanbitter! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: