Skip to content

Che poi secondo me un Garibaldi bruciato ci sta benissimo

marzo 2, 2011

Come celebrare al meglio i centocinquanta anni dell’unità d’Italia? La domanda in questi giorni è di quelle importanti. Pensa che ti ripensa, i cittadini e i politici della ridente Schio (in provincia di Vicenza) hanno trovato la soluzione: bruciare un fantoccio con le sembianze di Garibaldi. Non crediate però che dietro la scelta dell’associazione veneziana Raixe venete (nun me chiedere che vor dì) ci sia la solita propaganda leghista da due soldi. No, no. La decisione di mettere Garibaldi sul rogo affonda le sue radici nella storia: “nella realtà gli storici seri hanno dimostrato che era un bandito vissuto di espedienti e ladrocini in Sud America. E che anche i famosi Mille erano una accozzaglia di sbandati e predoni”, ha spiegato il sommo Giorgio Roncolato, esponente leghista e membro della suddetta associazione. Mentre Roberto Ciambetti, assessore leghista al bilancio della regione Veneto, ha voluto precisare che il rogo non è nient’altro che un gesto scaramantico da non strumentalizzare. Ora, chi legge questo blog sa benissimo che il mio livello di patriottismo è pari a zero. Ascoltare però, un nugolo di trattoristi che non sanno mettere due parole in fila disquisire di storia con tanta supponenza mi ha fatto salire un gran nervoso.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: